giovedì 20 settembre 2007

la nostra data

Quando ricordo a qualcuno che oggi sarebbe l'anniversario della presa di Porta Pia, questi si gira intorno cercando un elettricista... sembra una battuta, ma in fondo non lo è.
Oggi dovremmo celebrare una data universale.
LA data delle donne e degli uomini liberi, non solo laici o atei che siano, ma di tutti quelli che hanno il senso dell'amor proprio, del discernimento, dell'etica, del libero pensiero, del rispetto per tutti, della meritocrazia, delle libere religioni in liberi stati, dell'onestà ad ogni costo, della correttezza, della scienza, della Ragione, del dubbio, dell'Europa libera, del cielo sopra di me e della morale dentro di me, dell'antifascismo come forma mentis, dell'anticomunismo...
20 è un numero tondo, così come tonda è l'attitudine di chi crede in certi princìpi e in certi valori. Settembre è il mese in cui si incontrano la fine dell'estate e l'inizio dell'inverno, i due estremi degli insegnamenti della Natura e della natura.
1870 come gli anni in cui la furbizia cattolica ha imperato nel mondo, distribuendo terrore, simonie, falsità, grettezze di ogni risma, milioni di morti uccisi solo perché erano liberi dentro, capaci di andare oltre testi riscritti in maniera furba e disonesta da chi ha strumentalizzato simboli divini per propri bassi comodi.
Ma oggi come oggi, che cosa resta del 20 settembre 1870?


, , ,

2 commenti:

Marco Mattiolo ha detto...

Bravo!!! Bis! Se mi posso permettere, togliere il potere temporale al papa non è stata una grande trovata: ora il dominio cattolico sull'Italia è più subdolo, e quindi più pericoloso. Oggi i preti adottano la tattica del "chiagne e fotte": esortano i fedeli a vivere la fede in maniera eroica per "resistere al degrado dei costumi e dei valori di cui la chiesa è l'ultimo baluardo", poi tuonano sui politici (l'ultima di Bagnasco è di due giorni fa), diventando di fatto uno stato estero con potere decisionale nel parlamento italiano...

Nicola Andrucci ha detto...

a breve pubblicherò gratuitamente sul web un libro sul processo per Mafia a Dell'Utri e l'origine delle fortune di Berlusconi. Al suo interno ci sarà un articolo di Marco travaglio che l'autore mi ha gentilmente concesso. Sarà un file Pdf, scaricabile liberamente, se siete interessati fatemi sapere. grazie