sabato 9 gennaio 2010

la testata di Materazzi

Che Italia è, questa, per Materazzi?
«La mia patria, felice di essere nato qui. Ma a volte penso che io e la mia famiglia vivremmo meglio negli Usa. Qui fanno i treni superveloci ma c'è da aver paura a entrare in una stazione. O non sei tranquillo a chiudere la porta di casa con una sola mandata, perché temi che possa entrare qualcuno: bene che ti va ti ruba tutto, se va male violenta tua moglie. È una vergogna.
Si sa che chi commette certi reati quasi mai è italiano. Da noi si entra da due grandi portoni: le Dolomiti e da un'altra parte, a sud di Roma... Non va bene.
In Cina se ti beccano con due chili di cocaina c'è la pena di morte. Ecco, se fissi una pena simile, poi ci pensi tre volte prima di fare certe cose»
.
Un buon inizio d'anno, non c'è che dire...

Nessun commento: