giovedì 25 marzo 2010

200 bambini e il silenzio di Ratzinger

La guerra intestina tra i potenti del Vaticano - di cui ho parlato soprattutto qui (ipotizzando una resa dei conti sempre più evidente per loro, quanto oscura per noi) - si becca una bella mazzata dall'esterno: è di queste ore la notizia che il New York Times ha pubblicato questo documento veramente compromettente.
Ve ne propongo un breve riassunto, da due fonti precise.
Da Repubblica:
La vicenda in questione riguarda un prete del Wisconsin, il reverendo Lawrence C. Murphy, che aveva lavorato nella scuola dal 1950 al 1977. Nel 1996, riferisce il quotidiano americano, l'allora cardinale Joseph Ratzinger non fornì alcuna risposta a due lettere che gli furono inviate dall'arcivescovo di Milwaukee, Rembert G. Weakland, mentre solo otto mesi più tardi il cardinale Tarcisio Bertone diede istruzioni, ai vescovi del Wisconsin, di avviare un processo canonico segreto che avrebbe potuto portare all'allontanamento di padre Murphy.

Ma Bertone, precisa il New York Times, fermò questo processo dopo che lo stesso padre Murphy scrisse al cardinale Ratzinger ricordando che il caso era sostanzialmente caduto in prescrizione. "Voglio solo vivere il tempo che mi resta nella dignità del mio sacerdozio. Chiedo il vostro aiuto in questa vicenda", chiese il sacerdote. Nei documenti, ottenuti dal quotidiano dai legali di cinque uomini che hanno fatto causa alla diocesi di Milwaukee, non c'è traccia della risposta di Ratzinger a questa lettera. Ma secondo quanto si legge, padre Murphy non ricevette mai alcuna punizione o sanzione e fu trasferito in segreto in alcune parrocchie e scuole cattoliche, prima di morire nel 1998.

1 commento:

B'Rat ha detto...

NOTA IMPORTANTE: Nella ricostruzione qua presentata gli ultimi due punti parrebero scambiati, ovvero PRIMA l'accusato è morto e POI è stato chiuso il processo da Bertone (controllate pagina 81 dei documenti del NYT). Il chè mi pare ragionevole, dato che tutto quello che poteva fare il processo canonico era ridurlo allo stato laicale.

Comunque ecco la comunicazione di padre Lombardi:
http://www.avvenire.it/Mondo/MILWAUKEE+LOMBARDI_201003251026420600000.htm