mercoledì 10 marzo 2010

nel convitto di Ratisbona


Si parla di pedofilia conclamata e di abusi sessuali per i quali il presidente della Conferenza episcopale tedesca, Robert Zollitsch, ha dovuto scusarsi pubblicamente: dopodiché, di che cosa fosse precisamente al corrente George Ratzinger, a me importa poco. Perché non stiamo parlando neppure solo di pedofilia e tantomeno del fratello del Papa, perché il tema – ciò che vorrei – è la specificità dei preti pedofili. Il punto non è che gli ecclesiastici sono esseri umani come gli altri e che le mele marce capitano anche lì: il punto, sottaciuto e terribile, è che la percentuale di preti pedofili è superiore a qualsiasi altra categoria. 

Continua qui

Nessun commento: