lunedì 29 novembre 2010

l'accordo rovesciato di WikiLeaks

Non sono acido come Claudio Cerasa - togliersi il cappello davanti le signore! - o supponente come Francesco Costa (che peraltro riassume riassunti e non i testi originali), mi dispiace, non ne sono proprio capace.
A me, però, questo correre solo dietro il cosa-WikiLeaks-dice-su-di-noi da parte di Repubblica, o il su-di-noi-WikiLeaks-dice-poco-e-già-è-risaputo da parte degli altri, non mi interessa.
Ci sta un povero cristiano disposto a riassumerci cosa c'è scritto veramente su questi benedetti file, senza giochetti e omissioni?
Ci sta qualcuno che ne sa dare una precisa lettura geopolitica a medio e lungo termine?
E ci sta qualche storico che sa usare questi file come lente deformante per rileggere la storia recente?
Aspetto silente.

Nessun commento: