martedì 8 marzo 2011

privazioni

La mente umana è proprio sciocca: pensa e sfruguglia problemi che non verrebbero in mente al peggiore dei depressi, al migliore dei sadici.
Adesso che mi hanno tolto due placche e 23 viti dalla gamba destra, sto pensando sempre e solo a tutte le cose che non potrò mai più fare. Cose forse inutili e che non avrei mai affrontato: ma il solo fatto che esistano mi fa(ceva) ritenere capace di potermici avventurare, anche una volta, anche per pochi minuti.
In sintesi, non potrò più: sciare; giocare a tennis, calcio e pallavolo; correre una maratona o i 100 metri; guidare un'automobile da corsa; saltare gli ostacoli a piedi o con un cavallo; guidare una moto di grossa cilindrata; fare kite surf o wid surf; gareggiare con una barca a vela; arrampicarmi come Tom Cruise; entrare nei servizi segreti; fare il cronista d'assalto; fare il banconista in un bar di vip; fare sesso in piedi (che poi...); rincorrere mio nipote; prendere a calci i colleghi (mai fatto: ma quante volte...); saltare dalla finestra nel caso i ladri irrompano in casa; scalciare durante una fila; colpire una ruota bucata; fare le scale di corsa; battere il ritmo quando suona Mike Portnoy; ballare; scivolare su una buccia di banana; ma soprattutto... giocare a ping-pong.

4 commenti:

Me ha detto...

oh mio dio ma che t'è successo? Mi dispiace, non potere fare alcune di queste cose per me sarebbe una grossissima privazione! Per fortuna per te non è così, auguri!

AL ha detto...

Urletto mio,
grazie della preoccupazione, ma stai tranquillo, perché sesso in piedi non mi è mai interessato (troppo fisico; poco sentimento)... se hai la pazienza di frugare tra i miei tag scoprirai che da 16 anni soffro di sarcoidosi, e da quasi tre mi sono spappolato la gamba destra grazie all'abuso di cortisone che ho dovuto assumere per scoraggiare questa malattia autoimmune. Niente di grave: solo qualche casino, dài.
Pensa, invece, a quanto mi possa rodere per la mia Juve.
Un saluto,
Alessandro

Me ha detto...

Te lo dico sinceramente: per me, nella vita, meno si tifa meglio è. In tutto.

Il sesso senza sentimento, bè, è una gran cosa!

Ciao!

AL ha detto...

Uhm, quello che ti pare: ma vedere ieri il Milan eliminato è stata una gran goduria.
Ciao,
Alessandro