martedì 5 luglio 2011

into the deep purple

In questi giorni Repubblica ci sta sbomballando con le uscite dei cd dei Deep Purple. Li compro più che altro perché mi costa meno che acquistarli su iTunes, e anche perché li conoscevo solo tramite i classici e IL classico live.
Ebbene, che piacevole scoperta: i pezzi meno noti sono blues allo stato puro, semplice e asciutto, ma tosto e perfettamente eseguito.
Stringi stringi, certe volte la fama e la gloria riducono a quattro cose le potenzialità di un complesso, e questo dei Deep Purple ne è un esempio lampante.





Nessun commento: