martedì 8 novembre 2011

finito #Berlusconi... e adesso?

Innanzitutto, una premessa ovvia e banale: Berlusconi non è finito per meriti altrui, ma a causa sua. 
Corollario a questa premessa: nel frattempo, in questi lunghi 20 anni, non è che sia cresciuta una mentalità forte che possa agire e reagire concretamente adesso che il tiranno si è autosconfitto. Nessun intellettuale, nessun politico, nessun economista, nessun esperto, insomma, sono riusciti a portare avanti qualcosa di nuovo che sappia poi prendere il posto del tiranno.
Assioma al corollario: quanti voltafaccia e quante dimenticanze politici avremo a partire da domattina? Del resto, subito dopo "mani pulite" sembrava che il "nuovo" fosse d'obbligo: e, invece, nello spazio di pochi anni ci siamo ritrovati davanti le stesse facce; sia quelle dei falliti che non avevano sconfitto il CAF; sia quelle del CAF; sia quelle di chi prima era contro, e poi, assaporato il piacere del potere, si sono concessi al sistema italico della connivenza.
Aggiungiamoci i dipendenti diretti e indiretti di Berlusconi, quelli cioè che hanno lavorato e lavorano per le sue aziende: da Augias a Fazio, da Saviano ai Wu Ming, da Mancuso a Sofri, aggiungete voi altri nomi. Ebbene, quanti di questi sepolcri imbiancati avrebbero potuto incrinare il berlusconismo quando era ancora forte, e non l'hanno fatto, e adesso fanno gli eroi di una battaglia che non hanno avuto i coglioni di combattere coerentemente?
E i garantisti pelosi? E i professionisti del distinguo? E i piacioni salottieri del "sì, ma" che dicono contro solo per autocompiacersi di un pisello che hanno piccolo per congenita stirpe? E l'italiano medio che sale sul carro con le ruote sgonfie del vincitore con le palle gonfie?
Chi abbiamo davanti a noi? 
Quale sarà la Storia che dovremo raccontare?
Avete visto cosa è successo al Fascismo? Un semplice incidente di percorso...
A quali compromessi etici e morali dovremo ancora scendere per risolvere questo enorme danno commesso da milioni di coglioni, tra elettori di Berlusconi e centrosinistra incapace di contrastarlo?
Mi piacerebbe essere orgoglioso di essere italiano, ma proprio non ci riesco.

Nessun commento: