domenica 27 novembre 2011

Scattone insegna nel liceo dove studiò Marta Russo

Hal del ributtante questa notizia, lo so.
Del resto, se a suo tempo i giornalisti avessero fatto il loro mestiere, anziché difendere le conventicole che si celano dietro i due assassini di Marta Russo, che Scattone e Ferraro fossero colpevoli lo avrebbero scoperto ben prima di quanto non l'abbia deciso poi la Magistratura. All'Università lo sapevano tutti!
Certo è che se la notizia è confermata, vanno presi a calci nel sedere sia la preside che Scattone. 
La preside per la totale insensibilità, da burocrate sepolcro imbiancato (''Pur partecipando al dolore della famiglia di Marta Russo, e condividendo la perplessità dell'opinione pubblica - spiega Tecla Sannino - in qualità di dirigente scolastico e in qualità di rappresentante legale dell'istituto, sono tenuta a rispettare la sentenza della Cassazione e le normative vigenti che prevedono nomine di docenti supplenti secondo le graduatorie provinciali, curate dall'Uff ambito territoriale''); e Scattone per la totale mancanza di decenza.
Credo che comportamenti simili non verrebbero in mente neanche agli animali; e dire che vivono solo d'istinto.

Nessun commento: