sabato 17 dicembre 2011

da YouTube a ThemTube

Questo simpatico servizio di Repubblica traduce bene quanto sto scrivendo in questi mesi sulla presunta libertà del web
Questa volta riguarda gli strumenti che usiamo per affermare il nostro ego smisurato. Sostanzialmente: anche YouTube, cambiando template, dà spazio ai ricchi, alle major, ai potenti insomma, anziché continuare ad essere un servizio per la gggente.
Paradossale che a parlarne sia solo Repubblica, e non i marmiffoni presuntuosamente esperti del web.
As usual, insomma.

Nessun commento: