lunedì 6 agosto 2012

Hiroshima e Curiosity

Quello che segue è uno speciale che ho fatto per la Rai (che ne detiene tutti i diritti, è ovvio), che credo contenga video utili e necessari. Sa di cinico il vedere che il giorno di Curiosity sia anche quello dell'anniversario di Hiroshima. In queste coincidenze, la Storia dissimula anche dei moniti; tutto sta a non ignorarli. 
Il 6 agosto 1945, gli Stati Uniti sganciano la bomba atomica su Hiroshima, ponendo sostanzialmente fine alla Seconda Guerra Mondiale, e aprendo le porte a un nuovo modo di combattere le guerre del futuro. Tre giorni dopo, sganciano un'altra bomba, questa volta contro Nagasaki, mandando di fatto un messaggio all'Unione Sovietica per sottolineare i precisi equilibri geopolitici che seguiranno. Non ci sono parole per descrivere quei momenti. Ancora oggi, però, non colpisce tanto la conta dei morti (tra il 13 e il 14 febbraio 1945, a Dresda era accaduto di peggio, con l'uso di armi "convenzionali"), quanto la cinica potenza del "nuovo" materiale, l'uranio, e il suo nocivo perdurare nel tempo, anche a distanza di lustri. Le polemiche storiche non si sono mai diradate: quanto aveva senso colpire in quel modo un Giappone ormai in ginocchio? Perché mostrare i muscoli all'Unione Sovietica, per interposte vittime innocenti? A queste domande, c'è chi ha trovato come immediata risposta un unico colpevole assoluto: gli Stati Uniti d'America. Invece, la Storia suggerisce che certi eventi così terribili nascono da comuni scelte storiche complesse ed eterogenee, che spesso si ripresentano ciclicamente in maniera forse più dissimulata ma non per questo meno preoccupante.  
++ Pulsar racconta le intuizioni scientifiche che portarono anche alla bomba atomica  
++ Cronache del XX secolo racconta le premesse storiche dietro alla bomba di Hiroshima 
++ Da Cosmo, intervista a George Yoshitake, testimone dei test nucleari top secret effettuati dagli Stati Uniti nel deserto del Nevada  
++ La Storia siamo noi racconta "Hiroshima, 6 agosto 1945"  
++ Con Cosmo, Barbara Serra ricostruisce gli effetti devastanti della bomba nucleare di Hiroshima  
++ Con materiale d'archivio, Gianni Bisiach ricorda Hiroshima  
++ RaiSCIENZE è anche su TWITTER

Nessun commento: