martedì 6 novembre 2012

giornalismo webboso contro Rai Scienze

Cosa è Rai Scienze? Non è una redazione (del resto, sono solo io), né tantomento una trasmissione o una "stanza" più o meno metaforica in cui la Rai appoggia tutto ciò che è scienza (anzi: alcune nostre redazioni scientifiche snobbano smaccatamente Rai Scienze).
Rai Scienze è una sorta di aggregatore che twitta agli utenti quanto del materiale scientifico della Rai sia online, e in maniera più o meno temporanea (di alcune trasmissioni/video esistono limiti di utilizzo sul web). 
Quant'ho scritto è (ed era) facilmente intuibile da chiunque frequenti l'account, anche da poche ore. Intuibile per come presento i tweet e per certe risposte che do. Ma, soprattutto, se voi foste giornalisti, cosa fareste per capire come funziona Rai Scienze? O scrollate i tweet precedenti, oppure vi informate con un paio di tweet e/o telefonate.
Giusto?
Di Rai Scienze curo anche la parte YouTube. Una doppia fatica (anzi tripla, perché poi curo anche la messa online dei tre Geo; anzi quadrupla, perché poi curo anche i due social della Rai) che si basa sulla fiducia che ho per le redazioni: se voi trasmettete in tivù qualcosa, sicuramente l'avrete verificata; ergo, io la metto online
Ovvio che in genere io sia molto vigile, anche se obbligatoriamente devo comunque segnalare/pubblicare qualsiasi cosa: lo richiede il servizio che devo alla Rai, poche chiacchiere (certo, mai enfatizzerei chi mette in dubbio Darwin).
Fatto sta che lunedì, reduce anche da un lungo ponte, ero pieno di lavoro arretrato (in parte preparato a casa durante il week end). Fatto sta che butto dentro YouTube un servizio di Geo Scienza dedicato agli OGM
Attenzione: anche qui, il giornalista corretto deve sapere che i tre Geo sono profondamente divulgativi, come lo sono anche Ulisse, Quark, Passaggio a Nord-Ovest, Alle falde del Kilimangiaro, Cosmo. Tranne che per Radio3Scienza e alcune rubriche per piccoli fan, la Rai non può fare il simposio di Platone in salsa ontologica e solipsistica.
Il suddetto video sugli OGM viene pesantemente attaccato da - nientepopodimenoché - il direttore de Le Scienze: "Gli #OGM secondo @RaiScienze. #Disinformazione al potere", twitta.
Io gli rispondo in sintesi quanto vi ho scritto finora. Ma lui insiste segnalandomi che l'autore del video incriminato sarebbe proprio Rai Scienze. Haivoglia a spiegargli quanto vi ho scritto sopra.
Finalmente si placa, e ci salutiamo come persone civili (più per come io ho abbassato i toni, va detto: come Rai devo mantenere un aplomb che come Alessandro mai avrei tenuto).
Questa mattina gli ho fatto avere il mail di Geo Scienza (tramite l'account di Rai Scienze) e una richiesta di contatto anche temporaneo (tramite il mio account privato). Ovviamente non ha risposto né al primo né al secondo tweet.
Ma il vero "dolo" è altro: quantunque e qualora quel video faccia schifo, una volta compreso che il vero responsabile non è l'account di Rai Scienze ma una redazione esterna ed estranea all'account, cosa costava al direttore, non dico documentarsi prima, ma almeno retwittare ai suoi follower le mie spiegazioni?

Nessun commento: