sabato 23 marzo 2013

se queste son le donne per Grillo, lo sono anche per #M5S

L'equivoco di fondo è che quello di Grillo sarebbe un blog, quindi non un organo di partito. Sciocchezza totale per almeno due motivi: Grillo usa il suo blog come un organo politico; i suoi acritici bananoidi usano il blog di Grillo come riferimento politico.
Insomma, forma e sostanza si equivalgono.
Detto ciò, le provocazioni hanno senso se confessate e inserite in un consapevole contesto. Insomma: so di provocare e so che verrò anche letto fuori dal periodo storico che mi ha indotto la provocazione. Nel testo che riporto qui sotto, non mi sembra che ci siano le prerogative a tale atteggiamento (né dopo tale follia fasciomaschilista)
Aggiungeteci lo sciocco giustificare di tante donne bananoidi che difendono il loro sacerdote senza porsi nemmeno una domanda... e la frittata è fatta.
Infine, il sollogismo del titolo ci sta tutto: se queste sono le donne per Grillo, lo sono anche per i bananoidi del Movimento5Stelle... e anche per chi ha votato questi folli solo per mandare un segnale al PD. Il segnale, in realtà, l'avete portato contro l'Italia: se solo vi foste documentati, Grillo resterebbe un fenomeno da baraccone; l'unico che si merita.
Buona lettura (ah, dimenticavo: il delirio che riporto integralmente è preso da qui)


Le donne non sono mai state così desiderate. Il desiderio maschile cede alla passione che poi cede allo stupro. E’ da animali, ma è così. La natura fa il suo corso. Accoppiamenti abusivi avvengono ovunque. Nei bagni pubblici, dietro ai cespugli, nelle carrozze dei treni in sosta. Non esiste più intimità per chi vuole farsi una passeggiata in santa pace.
Le donne non devono stupirsi, ma coprirsi.

Le religioni sono maschiliste, i governi sono maschilisti, le aziende sono maschiliste, la pubblicità è maschilista. Perchè il sesso maschile non dovrebbe essere maschilista?
Persino le signore di una certa età sono palpeggiate in pubblico. Per risolvere il problema delle penetrazioni moleste va introdotta la segregazione razziale. Autobus, scuole, taxi, bar, ristoranti rosa. Un mondo rosa. Per donne e gestito da donne. Il burka per legge e il velo solo dopo gli ottant’anni. Odoranti nauseabondi per le più attraenti. L’automutilazione dei seni è un buon rimedio, se si vuole andare sul sicuro c’è l’espianto dell’organo. Misure che devono essere attuate però nel massimo riserbo. Senza manifestazioni di protesta per eventuali stupri per far valere i propri diritti. Senza cortei, petizioni, raccolte di firme. Esattamente come le donne fanno adesso. Forse, perchè, in fondo in fondo, ci stanno.

Nessun commento: