martedì 23 luglio 2013

l'ennesimo sgarbo alla città di Roma

Ieri sera, verso le 22:00 e qualcosa, si è consumato a Testaccio l'ennesima manifestazione sgarbata e incivile da parte di un nutrito gruppo di teppisti travestiti da tifosi.
Con la scusa di festeggiare non so quale ricorrenza della squadra di calcio della Roma, simpatici figuri hanno lanciato bombe carta, insultando le opposte tifoserie con urla antisemite, omofobiche, razziste (soprattutto, contro albanesi) e ributtanti allusioni all'agente Raciti, ucciso nel 2007 durante scontri con teppaglia del Catania.
Curioso che il tutto sia stato consentito a due-isolati-due dalla residenza privata del nostro premier.
Curioso che nessun giornale ne abbia ancora parlato, nonostante il fuggi fuggi generale di turisti e passanti di fronte al lancio continuo di bombe carta.
Curioso che la cosa passerà sotto silenzio come passano continuamente schifezze come questa.
Le foto testimoniano il giorno dopo. Dubito che la società sportiva farà qualche dichiarazione, se non aggiungendo che si è trattato di una minoranza. Dubito che la società sportiva cercherà almeno di ripulire le mura dell'intero Rione, alcune ripulite da pochissimo con spese dedotte dalle nostre tasse.



 




8 commenti:

Anonimo ha detto...

ahahahahahahahahahahahahahahahahah

come buttare fango su una manifestazione pacifica, manifestazione per festeggiare il compleanno della nostra amata Roma! Auguri As Roma!

Mario

Anonimo ha detto...

"Bombe carta sulla gente" detto da uno pseudo giornalista o non si sa cosa saranno petardi lanciati a terra che non fanno male a nessuno e fumogeni che vengono accesi per dare colore a una manifestazione con chiari intenti pacifici e per festeggiare una ricorrenza... C'erano 500 persone e per farvi notare fate passare una manifestazione pacifica come una guerra almeno cosi vi fate notare!;) Ho letto di chiesa devastata... quando sulla chiesa ci sono 3 scritte non grandissime ma leggendo chiesa devatata sincermaente pensavo fosse stata demolita.... Sono sicuramente da condannare le scritte razziste e antisemite senza ombra di dubbio o contro raciti ma non certo scritte come roma resta giallorossa! Hai messo solo le foto che ti pare mi sembra... Almeno così butti un bel po di fango su Roma! Bravo ;)

Anonimo ha detto...

Ah non sei riuscito a diventare giornalista allora provi a esserlo comunque... Un fallimento totale ma d'altronde vedendo la tua foto capisco il perchè di questo fallimento! ahahahahahahah In mezzo alle persone quali persone? Perchè dovete raccontare i fatti in maniera non veritiera.... Bah... Chi le ha fatte pagherà per quelle 5 scitte ma lo scandalo è che state facendo passare una manifestazione pacifica e per festeggiare una ricorrenza per una guerra... Ma vabbè capisco Alessandro che sogni di essere citato da giornali veri!;) cosi poi te lo puoi incorniciare

Anonimo ha detto...

uomo da 4 soldi quale sei posso chiederti dove ti trovavi tra il 26 maggio e il 10 giugno quando sono comparse non poche scritte come queste delle foto che hai pubblicato immediatamente direi? Quando ti pare... Rispondimi dai... Sono fatti... fatti che dimostrano quanto sei incoerente sciacquati la bocca prima di parlare della roma e dei suoi meravigliosi tifosi! Prima impara a essere coerente e poi scrivi

Anonimo ha detto...

è bello accettare solo i commenti che ti pare... quelli in cui si dimostra la tua INCOERENZA E LA TUA MALA FEDE però meglio non accettarli!!! Con questa faccia d'altronde...

Anonimo ha detto...

Ciao, Alessandro è un bravo ragazzo e voi siete dei cagasotto che scrivono per minimazzare perchè verranno riconosciuti dalla polizia e incaprettati in galera. Buona fortuna ragazzi!

Ermafrociti ha detto...

Omofobiche ripetuto piu' volte fa ridere...
Alessa' non e' che niente niente.....

Anonimo ha detto...

leggo le frasi "bellissima roma e i suoi tifosi" cioè ma stiamo scherzando. Questi pezzenti figli di madre dedita allo smandrappo imbrattano i muri della città e poi vanno in giro a dire quanto è bella roma e i suoi tifosi. Innanzitutto precisiamo che roma a 2000 anni e di sicuro non è legata ad una squadra di calcio di merda, e personalmente a noi della tua roma o lazio e della tifoseria e dello stadio non cè ne frega un emerito cazzo. Vorremo solo che come noi ci sia il rispetto reciproco di ogni persona, visto che quei negozi hanno pagato di tasca loro le serrande e ora dovranno pagare di tasca loro la pulizia delle vostre scritte....in ultimo vorrei solo dire che se scopro chi sei prima ti svito il cranio e ci cago dentro e poi vengo a casa tua e comincio a scrivere su tutti i muri, pezzente