mercoledì 9 luglio 2014

alle spalle del caso Boffo

Premessa necessaria e (in)sufficiente.
Ogni sera, prima della trasmissione attesa, su una delle reti Rai va in onda una collanina di gag dal titolo LOL. Ricordano un po' quelle che subiamo in aereo: sono brevi, a senso compiuto e senza bisogno di doppiaggio o traduzione. I gusti son gusti: alcune funzionano; troppe, sono così; altre, veramente penose.
Chiaramente contrarie ad ogni forma di politically correct, colpiscono molti luoghi comuni andando spesso oltre il buon gusto. Naturalmente nessuno ha detto nulla contro certe esagerazioni, almeno finché uno sketch è andato in mezzo all'ultima cena facendo fare la figura del gay a un improbabile Gesù Cristo.
Una massa di ipocriti si è scatenata contro la Rai tacciandola di blasfemia. Mai nessuno, però, che abbia detto qualcosa in difesa di neri, donne, bimbi e... vittime di incidenti aerei, pretesti altrettanto costanti di siffatte gag.
Già una cosa del genere dovrebbe far rifletttere su molte cose. Ma vorrei andare un po' più in là.
Sembra, infatti, che il caso Boffo sia stata una patacca costruita ad arte da alcuni berlusconidi per delegittimare l'allora direttore di un importantissimo periodico cristiano... dico, avete letto cosa ho scritto? Per delegittimare qualcuno basta solo dargli del "frocio"? Ma siamo pazzi!? Che razza di società siamo se ci basiamo su questi parametri? Si viene delegittimati perché veri o presunti "froci" e poi si accettano larghe intese con un truffatore (chiamandole impropriamente "Patto del Nazareno"; quando si dice i nomi, eh)?
Ma la cosa più grave è che se n'è parlato sempre in termini di onorabilità, come se l'essere o no "froci" - o l'essere indicati come tali - fosse una pietra paradigmatica. E la cosa più grave non è tanto la patacca - che dimostra comunque la pochezza dell'Ordine dei Giornalisti che non sta agendo in alcun modo - ma che a suo tempo tutti i giornali (filo o antiberlusconiani) abbiano insistito su quel tasto, favorendo di fatto l'isolamento psicologico ed intellettuale di Boffo! 
E adesso? Adesso nessuno sta provando a rimettere a posto così tanta cacca!
Oddio, ho detto "cacca"! Chiedo scusa alle facce come il culo...

Nessun commento: